Insieme alla Provincia anche il Comune di Avellino parte con i test rapidi. L’annuncio, stamattina, del primo cittadino Gianluca Festa con un post su facebook mostrando uno dei kit diagnostici arrivati a Palazzo di Città. “Contrasteremo la diffusione del contagi, questo virus va aggredito e non rincorso”.

Festa ha annunciato che saranno 5 mila i tamponi da effettuare. Verranno eseguiti anche all’aperto e a domicilio dell’interessato. Molte polemiche aveva suscitato dall’opposizione la scelta di usare Campo Genova come centro operativo con l’allestimento di un tendone dove mettere insieme pasti e pratiche sanitarie ma al momento non c’è traccia dei lavori per attrezzare l’area.

I test rapidi daranno soltanto un’indicazione che dovrà poi essere validata da un successivo tampone dell’Asl. Saranno riservati in via prioritaria al personale sanitario impegnato in prima linea nella lotta al Coronavirus.

Intanto Festa con apposita ordinanza ha allargato lo spettro delle attività consentite dalla Regione in tempo di quarantena autorizzando la passeggiata di un’ora per i bimbi autistici e a tutte le persone con patologie psichiatriche certificate.