Dopo la mancata approvazione del Bilancio di previsione e a seguito delle fratture verificatesi negli scorsi mesi in seno alla maggioranza, con il ritiro delle deleghe al vice sindaco Alessio Nisi e le dimissioni di diversi assessori, l sindaco di Campagnano Fulvio Fiorelli ha in data odierna protocollato le proprie dimissioni. Il Comune verrà ora commissariato, in attesa delle elezioni comunali, che dovrebbero tenersi entro il prossimo autunno.

ECCO DI SEGUITO IL COMUNICATO DEL SINDACO CON IL QUALE HA ANNUNCIATO LE SUE DIMISSIONI.

Egregio Presidente del Consiglio Comunale,

ai sensi dell’art. 53, comma 3, del T.U.E.L. (D.Lgs n. 18.08.2000 n. 267) e dell’art. 29 del vigente Statuto Comunale (approvato con Delibera di C.C. n. 54 del 4.12.2003 e s.m.i.), con la presente rassegno nelle Sue mani, a decorrere dalla data odierna, le mie dimissioni immediate ed irrevocabili dalla carica di Sindaco del Comune di Campagnano di Roma.

La decisione di dimettermi è maturata a seguito della mancata approvazione, da parte del Consiglio Comunale, del Bilancio di Previsione 2021-2023 dell’Ente, all’esito della seduta consiliare tenutasi lo scorso 14 maggio.

L’omessa adozione del Bilancio di Previsione comunale rende, invero, sostanzialmente impossibile dare il giusto impulso all’azione amministrativa, precludendo la possibilità di adottare
e/o di portare avanti le iniziative di cui Campagnano di Roma ha bisogno; e, come ho già anticipato proprio nell’ultima seduta consiliare, non ho alcun interesse a continuare a rivestire il ruolo di Sindaco ad ogni costo, ma soltanto a condizione di poter continuare a servire con dedizione il nostro paese in maniera efficiente ed efficace, alla stregua di quanto ho fatto finora e diversamente, invece, da ciò che accadrebbe senza un bilancio approvato.

Il voto espresso dalla maggioranza dei Consiglieri Comunali segna, inoltre, una definitiva ed insanabile frattura all’interno dell’Amministrazione comunale (peraltro, giunta di fatto alla sua naturale scadenza quinquennale), che non consente una serena prosecuzione dell’Amministrazione stessa.

Si è trattato, infatti, di una votazione che, al di là delle risibili dichiarazioni formali espresse da alcuni Consiglieri in seno all’adunanza consiliare, non ha riguardato il merito del predetto documento di programmazione finanziaria sottoposto al vaglio del Consiglio – frutto, d’altronde, del lavoro dell’ex Assessore al Bilancio, appartenente allo stesso gruppo politico di quegli stessi Consiglieri che hanno bocciato il testo – ma ha rappresentato una mera occasione di rivalsa nei miei confronti di una parte dell’ex maggioranza che mi ha sostenuto per oltre quattro anni e che poi ha deciso, come noto, di assumere posizioni e comportamenti insostenibili e lontani da quelli del sottoscritto.

Purtroppo, tale voto ha mostrato, ancora una volta, la faziosità, irresponsabilità ed immaturità di quei Consiglieri, i quali non hanno esitato, nemmeno in questa importantissima occasione, a sacrificare il bene di Campagnano di Roma per gli interessi politici loro e del loro ristretto gruppo.

Tant’è: ne devo definitivamente prendere atto, assumendo, mio malgrado, le conseguenti decisioni.
Pertanto, rassegno le mie dimissioni da Sindaco, auspicando che venga al più presto e senza indugio attivata la procedura per la nomina di un Commissario Prefettizio, il quale traghetti il
nostro paese fino alle prossime elezioni amministrative.

Mi dispiace per Campagnano e per tutti i concittadini, che certo non meritano tale epilogo e che ringrazio ancora e non smetterò mai di ringraziare per l’onore che mi hanno concesso e per la fiducia che mi hanno accordato 5 anni fa, nonché per il supporto che mi hanno sempre dimostrato, soprattutto in questi ultimi mesi.

Ringrazio gli Assessori che hanno collaborato con me fino ad oggi, l’attuale Vice-Sindaco ed il Segretario Comunale per l’ottimo lavoro svolto e tutti i Consiglieri, anche di minoranza, che, dimostrando – loro sì – grande senso di responsabilità, hanno sostenuto l’attuale Amministrazione Comunale fino agli ultimi giorni.

Ringrazio, infine, tutti i dipendenti indistintamente ed il corpo di Polizia Locale, per la collaborazione ed il senso di responsabilità dimostrata nei miei confronti in questi cinque anni passati insieme.

Cordiali Saluti
il Sindaco
Fulvio Fiorelli