Fonte: terninrete.it

Ieri mattina è scattato il divieto di uscita al casello autostradale A1 di Orte (Viterbo) per tutti i mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate.

Il provvedimento è scattato in seguito agli accertamenti tecnici eseguiti dall’Anas sul viadotto Montoro (km 24,250), a Narni, lungo il raccordo Orte-Terni tra gli svincoli di Narni/SS3 e Montoro. Il ponte, infatti, è stato completamente interdetto al traffico a causa di importanti problemi strutturali. Al momento non sono ancora state indicate le date della riapertura.

Dalla politica locale in tanti chiedono un intervento rapido dello Stato centrale. Alcuni invocano il modello Genova per i lavori di rifacimento del viadotto.

Il Sindaco di Narni Francesco De Rebotti ha lanciato l’allarme per la grave situazione del traffico. I mezzi pesanti, infatti, sono costretti a transitare H24 all’interno dei piccoli centri abitati, arrecando notevoli disagi ai residenti. È fondamentale trovare al più presto un piano di viabilità alternativo. Stamane è previsto un incontro in Prefettura.

La chiusura del ponte Montoro, di fatto, taglia in due il versante tirrenico e quello adriatico dell’Italia centrale, creando l’evidente impossibilità di raggiungere l’arteria della E45. Per raggiungere il nord delle Marche e l’Emilia Romagna sarà necessario proseguire lungo la A1, con allungamento dei temi di percorrenza e dei costi di viaggio.

L’emergenza si accentua nel weekend e in prossimità dell’estate. Sono tanti i cittadini del Lazio che si recano nelle seconde case e nelle strutture ricettive della costa adriatica. Questo porta ad un incremento delle code e al congestionamento del traffico.

Al momento sono stati indicati da Anas questi percorsi alternativi.

Le autovetture e i veicoli fino a 3,5 tonnellate sono deviati sulla viabilità secondaria adiacente (strada di Montoro e strada regionale 204 Ortana). Per il traffico in direzione Orte l’uscita obbligatoria è allo svincolo di Amelia con rientro allo svincolo di Narni/SS3. Viceversa, i veicoli leggeri in direzione Terni devono uscire allo svincolo di Narni/SS3

I veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate in direzione Terni restano al momento deviati con uscita obbligatoria allo svincolo di Narni/SS3 e rientro allo svincolo Terni/SS3bis (innesto E45) seguendo il percorso alternativo: strada regionale 204 “Ortana” – strada regionale 3ter – strada provinciale 1 – SS3 “flaminia” – strada dei Confini – strada delle Campore – SS675bis.

Viceversa, i veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate in direzione Orte sono deviati con uscita obbligatoria allo svincolo Terni/SS3bis (Innesto E45) e rientro allo svincolo di Narni/SS3 seguendo il percorso alternativo inverso: SS675bis – strada delle Campore – strada dei Confini – SS3 “Flaminia” – strada provinciale 1 – strada regionale 3ter – strada regionale 204 “Ortana”.

I veicoli con massa superiore a 3,5 tonnellate provenienti da Terni e diretti sulla viabilità locale possono transitare sulla SS675 “Umbro Laziale” in direzione Orte fino allo svincolo di Amelia (ultima uscita utile).