I casi Covid a Capena crescono ancora. Anche tra i vaccinati. Oggi la Asl registra altri 15 contagiati, che fanno lievitare  il numero complessivo a 82. Di questi 35 sono coperti dal vaccino, gli altri 43 invece sono di persone non vaccinate, la maggior parte dei quali appartiene alla popolazione scolastica al di sotto dei 12 anni.

Numeri da emergenza, i più alti in assoluto in tutto il territorio dell’Azienda sanitaria, sia per contagi giornalieri che per quelli complessivi. Un trend in crescita che dura da settimane e che oggi fa registrare un picco preoccupante. Si cerca disperatamente di rompere l’assedio di questa fiammata epidemica inattesa e che non ha eguali nella provincia romana. 

Domani, come avevamo annunciato ieri, è programmata la sanificazione dell’intero complesso che ospita la scuola  Salvo D’Acquisto. Il sindaco Roberto Barbetti ha incontrato oggi  il Direttore Generale della ASL Cristina Matranga ed i medici responsabili del SISP per definire una strategia di contenimento.  I manager della Asl  hanno accolto  la richiesta dell’Amministrazione comunale “di ampliare l’orario di apertura del Drive in di Capena, al fine di agevolare l’effettuazione dei tamponi per la scuola anche a tempo zero, e l’effettuazione di uno screening mirato nella comunità scolastica attraverso l’effettuazione di tamponi salivari ed antigenici secondo un calendario che la ASL proporrà alla Dirigente Scolastica”.

Vertice con il Direttore generale della Asl, Cristina Matranga

Scrive il primo cittadino: “L’Amministrazione in questi giorni è stata quotidianamente in contatto con  la ASL (SISP) , con il Dirigente Scolastico, i Responsabili scolastici per monitorare la situazione, con particolare riguardo alla popolazione in età scolare, e monitorare di volta in volta le azioni che sono state intraprese (quarantene, tamponi, tracciamenti che sono stati già effettuati nei giorni scorsi). Nelle Scuola di Santa Marta e nel Centro Anziani sono state già effettuate sanificazioni straordinarie ed un’altra sarà effettuata domani pomeriggio nell’intero Plesso della Salvo d’Acquisto”. L’obiettivo è trovare il focolaio di questa infezione galoppante  Si cerca di  individuare, in maniera ancora più tempestiva, eventuali casi positivi così da poterli isolare.

Contagi in crescita, attenersi in modo restrittivo alle norme anticovid

Per farlo occorre “evitare assembramenti, feste private che accolgono molte persone e mantenere le regole che tutti noi ormai conosciamo e di cui ciascuno deve farsi carico in modo responsabile” – raccomanda il post del primo cittadino –  che sottolinea ancora una volta “ l’importanza della vaccinazione che limita i sintomi ed il ricorso a cure ospedaliere. Quindi invito coloro che ancora non lo avessero fatto a rivolgersi al proprio medico di base per vaccinarsi e, per gli ultrasessantenni, effettuare la terza dose dopo i sei mesi previsti. Necessario rispettare in modo puntuale e restrittivo il protocollo di comportamento anti Covid”. E’ fondamentale. “Sia a livello europeo che nazionale e regionale stanno purtroppo riprendendo i contagi e proprio per questo dobbiamo ancora di più attenerci alle regole che ormai tutti conosciamo. Ricordo che richiesto e registrato dove è previsto il Green Pass ed il tampone per chi ne fosse sprovvisto. “