Il succo di melograno aiuta i muscoli e ne ritarda l’invecchiamento. La sostanza che produce l’effetto simile ad una camminata veloce giornaliera, si chiama urolitina A ed ha  dimostrato i suoi effetti anti-aging in un trial clinico di fase uno, i cui risultati sono apparsi sulla rivista Nature Metabolism. Lo studio è stato condotto al Politecnico di Losanna ( École polytechnique fédérale de Lausanne) e mostra che l”urolitina A’ (presente in melograni e da altra frutta) potrebbe rallentare l’invecchiamento muscolare e la perdita di forza e massa muscolare tipica della terza età.

TEST CONDOTTO PER 28 GIORNI SU TRE GRUPPI DI ANZIANI

In precedenza la sostanza era stata testata su animali (vermetti e topolini) dimostrandone la capacità di aumentare longevità e forza muscolare. Nella sperimentazione sugli umani la molecola è stata somministrata in tre dosi diverse per 28 giorni a tre gruppi di anziani, sedentari ma in buona salute, mentre un quarto gruppo ha ricevuto una sostanza placebo. L’urolitina A si è dimostrata sicura a tutte le dosi e gli esperti hanno visto che, a livello muscolare, la molecola stimola  le centraline elettriche delle cellule – che sono fondamentali per la contrazione muscolare. Senza l’urolitina i mitocondri diventano difettosi e sostituiti , ma questo ricambio rallenta fisiologicamente con l’età e anche con la sedentarietà, portando a perdita di massa muscolare fino a sarcopenia (un disturbo che colpisce gli anziani).

LA MOLECOLA UROTILINA A PRESTO SUL MERCATO

L’effetto prodotto dalla molecola dei melograni riduce fino ad annullare questo processo naturale, normalmente contrastato da una regolare attività fisica, che spesso gli anziani però non sono in condizioni di fare. Gli esperti sperano di portare presto l’urolitina A sul mercato e di rivelare altri vantaggi per la salute umana nascosti in questa molecola