Stasera alla 18 a Ponzano va in scena il racconto della nostra storia musicale. Nostra, dei nonni, dei padri dei figli. Lo spettacolo in programma nei locali della chiesa di S.Maria ad Nives racconta la radio e dunque la musica, la colonna sonora della nostra vita.

Si parte dalla tragedia del Titanic in quella notte buia nel mezzo dell’Atlantico solcato da iceberg, fino alle musiche che hanno segnato le nostre estati dagli anni ‘40 ad oggi.  Il filo della nostalgia ma anche la voglia di un futuro che ritrovi il senso perduto in questi anni confusi e dilanianti. Lo spettacolo è tratto da un libro magico che racconta 100 anni di musica e radio.

Le canzoni  di successo, quelle che fischiettavano i nostri padri o le nostre madri, e poi ci sono le nostre e quelle dei nostri figli. In parallelo si snoda la storia della radio e delle cosiddette “radio pirata” dei primi anni 70. Allora l’etere e la radio erano spazio di libertà e di poeti. Oggi lo sono un po’ meno ma la magia resta.

Un’immagine dello studio di Radio Milano International, una delle radio libere più seguite in Italia negli anni ’70.

Simone Fattori insieme ai musicisti Alessandro Regoli e Giovanni Ciaffoni racconta tutto questo. E’ l’occasione per un viaggio straordinario  nella memoria musicale che ci accompagna e  anche in quel pizzico di libertà perduta.

E’ poesia. Quella di cui abbiamo oggi estremo bisogno per ritrovare la strada bianca dei nostri sogni. E i giorni di Natale sono quelli buoni per, almeno, provarci. A stasera.