Nell’Ufficio del Sindaco Riccardo Travaglini, i delegati del Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative di Roma Capitale martedì 16 hanno consegnato le chiavi di 16 immobili ERP, tra cui lo spazio adibito al CERP, stabilendone l’affidamento al Comune di Castelnuovo di Porto.
Dopo la battaglia legale avviata nel 2018 e la vittoria decretata dal Tar Lazio nel Gennaio 2020, si avvia a conclusione la controversia giudiziaria intrapresa per porre fine al problema della manutenzione degli immobili del complesso Le Terrazze e della realizzazione delle opere di urbanizzazione rimaste incompiute.
In concreto questo significherà che da oggi il Comune di Castelnuovo di Porto potrà effettuare direttamente interventi di manutenzione sugli immobili, regolarizzare le occupazioni abusive e riscuotere gli oneri di locazione.
Passano al Comune 16 immobili e il Cerp
Il tutto è avvenuto il giorno prima della nomina obbligata da parte del Tar Lazio di un commissario ad acta che si occuperà di provvedere alla completa ottemperanza della sentenza del 2020, con particolare riferimento alle opere di urbanizzazione richiamate proprio in quello stesso dispositivo. Si tratta di un’ulteriore tappa del programma di riqualificazione del complesso Le Terrazze che ha preso corpo attraverso l’attuazione di una vecchia Convenzione risalente al 1997, che già prevedeva un passaggio di gestione del Complesso, ma a cui finora non era mai stato data esecutività.
Certezze per manutenzioni, regolarizzate locazioni
“Per riqualificazione intendiamo riparazione di infiltrazioni d’acqua negli stabili, malfunzionamenti degli impianti di acqua, luce e gas, di danni strutturali, di degrado, incuria, pericolo, mancanza di condizioni dignitose di vita e senso di frustrazione per tutti coloro che risiedono nel complesso – spiega il Consigliere Michele Incecchi, incaricato alla gestione del Compendio Le Terrazze -. Condizioni che finora sono state mitigate con una serie di Ordinanze Sindacali, emanate nei mesi scorsi, attraverso le quali l’Ufficio Tecnico di Castelnuovo di Porto è intervenuto per tamponare parzialmente le urgenze attraverso una serie di interventi di manutenzione che saranno computati in danno a Roma Capitale. Con questo affidamento però la storia cambia. Daremo ordine e regolarizzeremo tutte le locazioni per garantire condizioni di abitabilità sicure e decorose.
Adesso attendiamo fiduciosi che il Comune di Roma completi le opere di urbanizzazione, rimaste incomplete dagli anni ’70”.