È deceduto nella capitale del Regno Unito, con tutta probabilità stroncato dall’epidemia di Covid 19 che sta esplodendo anche oltre la Manica. Luca Di Nicola, 19enne aiuto cuoco di Nereto, emigrato per motivi di lavoro, è morto martedì in un ospedale di Londra, dove si era trasferito da qualche tempo per lavorare assieme alla madre in un ristorante.

La notizia è stata confermata sia dall’Alba Adriatica Calcio, la società della cittadina dove milita il fratello del giovane della Val Vibrata (e dove vivono il padre e il fratello), sia dal sindaco di Nereto Daniele Laurenzi.

Secondo quanto trapelato, il giovane lavoratore era a letto con l’influenza da alcuni giorni, poi l’improvviso aggravamento delle condizioni di salute, il ricovero in ospedale in terapia intensiva e nella giornata di martedì la crisi respiratoria che non gli ha dato scampo. La famiglia starebbe attendendo i risultati del test per avere la certezza della causa del decesso.

(FOTO IL MESSAGGERO)