Prestiti a tasso zero per micro, piccole e   medie imprese e anche liberi professionisti, importo da 10 a 50 mila euro, restituzione in cinque anni.

Le domande potranno essere presentate dal prossimo 25 gennaio sul portale www.farelazio.it.

È questa l’iniziativa varata dalla Regione, operativa da ieri con la pubblicazione su Bollettino ufficiale regionale,  per dare ossigeno alla rete produttiva del territorio. In pratica si rinnova la maggiore disponibilità possibile del fondo rotativo piccolo credito che, ad oggi, è pari a circa 16 milioni. La riserva è costituita dalla disponibilità residua di 6.054.187,9 euro dopo il soddisfacimento di tutte le richieste prima della chiusura dello sportello relativo al primo bando, avvenuto il 26 marzo 2021, a questi si aggiungono altri 9 milioni e 843.455,26 euro utilizzando  i rientri attesi fino al giugno 2023.

Disponibili 16 milioni

L’operazione è stata decisa dalla Giunta regionale  con delibera n. 902 del 9 dicembre 2021.  Con l’atto si è stabilito “di rendere disponibili immediatamente gli importi che saranno versati, tempo per tempo, al Fondo Rotativo Piccolo Credito, entro il 30 giugno 2023 sulla base dei piani di ammortamento relativi alle operazioni già attivate, ricostituendo sin da ora la liquidità attesa, individuando nuove risorse pari a 9.843.455,26 euro quale parte del trasferimento statale,chiarendo che tale liquidità aggiuntiva costituisce mera anticipazione delle risorse che si prevede rientreranno nel FRPC a seguito del pagamento periodico delle rate previste nei piani di ammortamento da parte delle PMI beneficiarie dei finanziamenti”.

L’avviso pubblicato sul Burl n.6 del 13 gennaio 2022

L’avviso  è stato pubblicato ieri sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. n 6. Lo sportello di ricezione delle domande, come specificato sul Burl, sarà operativo  “a decorrere dal dodicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso sul BURL, (dunque il 25 di questo mese. rdr) è disposta la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di finanziamento a valere sul Fondo Rotativo Piccolo Credito, POR FESR Lazio 2014-2020 – Fondo Rotativo per il Piccolo Credito pubblicato sul Supplemento n. 1 del BURL n. 77 del 20 settembre 2018. Lo sportello verrà chiuso – senza che sia necessario alcun provvedimento amministrativo – al raggiungimento di un volume di domande pari a 2 volte la dotazione disponibile al momento dell’apertura dello sportello e potrà essere riaperto a fronte di ulteriori risorse che si renderanno disponibili con i rientri.

Le precedenti edizioni del fondo rotativo hanno evidenziato l’utilizzo completo dei fondi a disposizione. “Vogliamo mettere a disposizione tutti gli strumenti utili a rilanciare la produttività, creare lavoro e contribuire allo sviluppo”, ha commentato il presidente della Regione Nicola Zingaretti.