La Galleria Borghese apre al pubblico i Giardini Segreti – il Giardino dell’Uccelliera e il Giardino della Meridiana – durante le Giornate Fai all’aperto, che si svolgono sabato 27 e domenica 28 giugno.

I Giardini Segreti di Villa Borghese risalgono al Seicento e il nucleo originale fu realizzato a inizio secolo su commissione del Cardinale Scipione.

Nella Roma dell’epoca i giardini di alto rango includevano al loro interno uno o più giardini di fiori, spazi recintati non molto estesi vicini agli edifici principali, specializzati nei fiori, in particolare bulbacee, e nelle piante esotiche. Discendenti del giardino medievale dal punto di vista spaziale, evolvono i contenuti dell’orto botanico cinquecentesco sostituendo il carattere didattico con quello ornamentale e di esibizione sociale. Le numerose piante da fiore erano andate infatti aumentando nel corso della seconda metà del Cinquecento trasformando il Seicento nel cosiddetto secolo dei fiori.

Per la partecipazione alla visita: prenotazione obbligatoria sul sito www.giornatefai.it, tra il 23 giugno dalle ore 12 al 26 giugno alle ore 15, fino ad esaurimento posti. Contestualmente alla prenotazione il visitatore dovrà versare il contributo (3 euro per gli iscritti al Fai e 5 euro per i non iscritti) previsto per la raccolta fondi dedicata alle attività del Fai di recupero, manutenzione beni in tutta Italia, promozione e cura del territorio. Ingresso dal cancello dei Giardini sul lato di piazzale Scipione Borghese. L’evento è realizzato in collaborazione con Fai Fondo Ambiente Italiano.