Una ragazza di 14 anni è morta dopo che il suo smartphone in carica è esploso sul cuscino mentre dormiva. Alua Asetkyzy Abzalbek è andata a letto ascoltando musica nella sua casa a Bastobe, in Kazakistan. La mattina però dopo è stata trovata morta: la batteria del telefono era esplosa. Il suo telefono era stato collegato a una presa di corrente, ha detto la polizia.

Gli esperti forensi hanno confermato che il cellulare è esploso al mattino presto dopo il surriscaldamento mentre si caricava. La sua morte è stata descritta come un “tragico incidente”. Il marchio dello smartphone non è stato ancora reso noto.