Ariele Vincenti

Ariele Vincenti torna a teatro e lo fa con uno dei suoi spettacoli più belli ed emozionanti. Giovedì 14 luglio, infatti, al Teatro 7 OFF di Roma va in scena lo spettacolo “Ago Capitano Silenzioso“.

Un viaggio nel tempo con protagonista Agostino Di Bartolomei, indimenticato capitano giallorosso, scomparso il 30 maggio 1994. Una storia unica, fatta di amore, di vittorie, di solitudini e di tristezze, che Ariele Vincenti porta in scena con un monologo avvolgente, frutto di mesi di ricerca. “Per preparare lo spettacolo ho passato mesi a Tor Marancia, il suo quartiere, precisamente al bar dove è cresciutoha raccontato in questa intervistaSono stato pomeriggi interi a parlare con la gente, chiunque entrava poteva raccontarti qualcosa su Ago. Il bar è gestito dal figlio di Marcello, che vedeva Agostino andare al bar da ragazzino. Mi ha indicato il suo tavolo e mi raccontava: «Agostino veniva qua e faceva ridere, ci faceva ammazzare di risate»”.

C’è il calcio protagonista, ci sono lo stadio, il campionato, la sfera di cuoio. Ma c’è soprattutto Roma, città unica e complessa, articolata e bellissima, che Ariele Vincenti riporta in scena con la sua mimica, con il suo accento, con le sue parole. L’attore e regista riesce a raccontarla in un modo nuovo: lo ha fatto nello spettacolo “La tovaglia di Trilussa“, lo ha fatto di recente con lo spettacolo di storytelling urbano itinerante “I Nasoni Raccontano – la storia ha il naso lungo“, andato in scena al Quadraro. E adesso torna a farlo con Agostino Di Bartolomei. Appuntamento al Teatro 7 OFF, in via Monte Senario 81, al Tufello. “Attraverso la storia di Ago racconto il calcio di un tempo fatto di porte coi giacchetti, di campetti di periferia, di sfide tra i quartiere, di un’Italia in bianco e nero. Racconto la vita di un grande uomo, elegante ed educato“. Per uno spettacolo da non perdere.