Li dove c’erano cave dismesse in riva al fiume , oggi c’è un’area attrezzata per vivere il Tevere, le sue terre e la Riserva. Alla presenza del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, è stato ufficialmente inaugurato oggi #TeverePoint, centro di sosta all’interno della Riserva Naturale Nazzano Tevere-Farfa: un crocevia fisico e simbolico collocato in uno snodo territoriale strategico, tra la provincia di Roma e di Rieti.

Ai lati del ponte, le  cave dismesse sul Tevere, trovano una nuova missione

Le terre sono nel comune di Torrita Tiberina e l’amministrazione comunale ha fortemente spinto per la realizzazione del progetto che conta su un finanziamento regionale di 280 mila euro. La zona attrezzata è subito dopo il ponte che collega  l’area Tiberina con la Sabina, all’uscita del paese e della provinciale Tiberina.  Erano rive brulle con i resti abbandonati di due draghe i cui relitti sono stati rimossi. Ora ospitano un campo di volley, spazio per tiro con l’arco, affitto di canoe per viaggiare sulle acque del fiume, a breve affitto di bici per percorrere i sentieri della riserva già tutti mappati.

“E’ un grande progetto – dice il sindaco Rita Colafigli. La zona prima era occupata due cave di sabbia, poi una volta dismessa la produzione, i terreni sono stati  acquistati dal comune con tutti gli edifici annessi. Tra questi il manufatto  che un tempo ospitava le officine, e oggi invece è stato trasformato in punto ristoro e per il quale il Comune percepisce regolare affitto.

Si è trattato di una mattinata intensa, carica di emozioni, che segna per noi l’effettivo avvio di un progetto a lungo desiderato e nato dalla profonda passione per il territorio”. 

Teverepoint, articolazione del progetto Teverexplora

Tevere Point vive all’interno del progetto Teverexplora® ed è stato realizzato grazie al finanziamento della Regione Lazio nell’ambito del programma Itinerario Giovani (Iti.Gi) spazi e ostelli parte di GenerAzioniGiovani.it: tutto questo ha permesso la riconversione dell’immobile sito nel Comune di Torrita Tiberina, che oggi prende il nome di “Tevere Point”, in centro di sosta polifunzionale per ospitare attività sportive, culturali e di ristoro, con il coordinamento e la gestione delle attività in loco dell’associazione Campo Base Alfa. Il progetto Teverexplora®, progetto punta sulla esperienzialità e sulla promozione web per lo sviluppo turistico della Media Valle del Tevere. L’ideatore della proposta è  Matteo Carratoni, con Fabrizio Montitoli, Presidente Ass. Campo Base, Ilaria Tabarani, architetto paesaggista e vicepresidente di Legambiente Bassa Sabina, Debora Grillo, coordinatrice e marketing strategist, Emanuele Gironi, archeologo-ricercatore, Federico Debetto, Google Trusted Photographer. Il “mucchio selvaggio che rilancia il Tevere”.