“La sindacatura di Virginia Raggi passerà alla storia come la più grave calamità naturale dopo il grande incendio di Roma del 64 d. C. ai tempi dell’imperatore Nerone. C’è da ricostruire una città e ridarle la dignità di Capitale”. Con queste parole Vittorio Sgarbi (Ferrara, 1952) annuncia la sua candidatura a sindaco alle elezioni amministrative di Roma che si terranno nel 2021.

Il noto critico d’arte – attualmente Presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Canova Onlus di Possagno (Treviso), del MART – Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto,  della Fondazione Ferrara Arte, deputato alla Camera e sindaco di Sutri (in provincia di Viterbo) – correrà con il simbolo di “Rinascimento”, movimento da lui fondato nel 2017 e da allora presente in numerose tornate elettorali, ultima quella in Valle d’Aosta dove ha ottenuto il 5% alle regionali e portato  al ballottaggio, nel capoluogo,  il candidato sindaco. “Alle prossime elezioni amministrative di Roma sulla scheda elettorale troverete anche il mio nome”, ha commentato Sgarbi sulla sua pagina Facebook.