Ieri vi abbiamo dato notizia del primo sopralluogo interistituzionale, dopo il forte boato avvertito dalla popolazione in località Pastinacci lo scorso 4 ottobre, che ha visto sul posto la presenza dell’amministrazione comunale di Capena e dei tecnici del “Servizio Geologico, difesa del suolo e protezione civile in ambito metropolitano” di Città Metropolitana, dell’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA)- Dipartimento Servizio Geologico d’Italia, del Consiglio Nazionale delle Ricerche- Istituto di geologia ambientale e geoingegneria (CNR-IGAG).

Proprio a seguito del sopralluogo  è stato chiesto all’Amministrazione comunale di vietare l’accesso all’alveo del Lago Puzzo. Dal sottosuolo dell’alveo potrebbero avvenire fenomeni di emissione di gas nocivi e  pericolosi per le persone.

Il sindaco Roberto Barbetti raccomanda il rispetto dell’ordinanza onde evitare spiacevoli conseguenze.