Castelnuovo di Porto, al via le Olimpiadi tra i paesi

0
809

Sport, solidarietà e inclusione: tre parole racchiudono il senso del prossimo evento che scalderà il cuore di Castelnuovo di Porto, borgo che sorge lungo la via Flaminia a pochi passi da Roma.

Dal 3 all’11 giugno si svolgeranno le Apise Olympiae, una serie di eventi sportivi improntati sulla fattispecie delle più famose Olimpiadi.

L’iniziativa coinvolgerà Castelnuovo di Porto (che per questa prima edizione ospiterà i giochi) e i paesi limitrofi di Morlupo, Riano e Rignano Flaminio, che patrocinano l’evento.

Cinque cerchi sul logo, cinque partecipanti.

Oltre ai comuni sopra citati, infatti, il quinto cerchio rappresenta il “Mondo di Matteo”, associazione organizzatrice dell’evento.

Matteo era un bambino sportivo, amava i tuffi. Quando si è ammalato ha continuato a sorridere, lasciando dietro di sé un ricordo importante di come la vita dovrebbe essere affrontata.

Dal 2013 l’onlus nata in suo ricordo si muove sul territorio con lo scopo di creare percorsi sportivi e progetti di solidarietà sociale. Molto è stato fatto nel corso degli anni: eventi culturali, raccolta fondi per la ricerca medica, donazioni di materiale sanitario, convegni e tanto, tantissimo sport, quello che Matteo avrebbe davvero amato.

Su questa scia nascono le Apise Olympiae, progetto che intende sviluppare una rete intercomunale tra i paesi dell’area Flaminia.

La nostra associazione vuole promuovere un’idea di sport legata all’inclusione e alla condivisione. Proponiamo ai ragazzi un modo sano di trascorre il tempo, lontano da distrazioni meno costruttive” ci dice Mario Marchetti, cofondatore dell’associazione e padre di Matteo. “L’idea è quella di allargare questa visione ai comuni limitrofi e per questo motivo le Apise Olympiae, come le vere olimpiadi, saranno itineranti nel corso degli anni a venire”.

I presupposti per una buona riuscita di questa prima edizione ci sono tutti: pallavolo, calcio e basket sono le discipline nelle quali si affronteranno le varie associazioni sportive coinvolte.

La manifestazione inizierà sabato 3 giugno con la sfilata inaugurale degli atleti, che partirà da piazza Gavioli e arriverà a piazza Vittorio Veneto, dove si potrà assistere alla suggestiva accensione della fiaccola olimpica.

Nel ricco calendario proposto sono presenti tornei di calciobalilla e prove gratuite di tiro con l’arco. Il tema dello sport come viatico di inclusione sociale sarà affrontato in un dibattito a cui prenderanno parte esponenti delle amministrazioni comunali dei quattro paesi partecipanti; di particolare interesse sarà, inoltre, la dimostrazione di “Boccia Paralimpica”, che si terrà sabato 10 giugno alle ore 18.00 e che punterà i riflettori sul rapporto tra sport e disabilità.

Nel giorno di chiusura, un pensiero speciale allo sport che Matteo praticava e amava: in piazza Vittorio Veneto si svolgerà l’imperdibile spettacolo dei tuffi dalle grandi altezze.

Appuntamento a Castelnuovo di Porto, quindi, per una manifestazione che promette di conferire momenti di spensieratezza (ma anche di riflessione) a tutti coloro che vorranno partecipare.

“Apise”, in fondo, altro non è che l’anagramma di “paesi”: sport e solidarietà si incontrano lungo le vie del nostro territorio, creando un tratto d’unione saldo e sano che profuma di buono.

INFO E DETTAGLI IN LOCANDINA

 

Sponsor