Coronavirus, le donne sembrano essere meno colpite dal Covid 19. Lo testimoniano i dati empirici. In Italia, ad esempio, i pazienti ricoverati con sintomi di sesso femminile rappresentano una percentuale abbastanza bassa, circa il 25 per cento. Analoghi risultati sembrano emergere dall’analisi dei pazienti di altre nazioni.

Anche il tasso di mortalità femminile sembra essere significativamente più basso di quello maschile. La ragione ha probabilmente a che fare con una migliore risposta del sistema immunitario femminile ai virus.
Perché? La ragione principale riguarda la produzione degli ormoni estrogeni. Una ricerca del New York Times cita studi sperimentali nei quali era stata bloccata la produzione di estrogeni alle donne, togliendo le ovaie. In quei casi, le difese immunitarie si abbassavano.

 

Il sistema immunitario femminile sembra dunque essere meglio attrezzato per fronteggiare un pericolo come quello del Coronavirus, analogamente ad altri virus che sono circolati in passato: così si spiegano i dati attuali e la minore tendenza ad ammalarsi, così come il più basso tasso di mortalità rispetto agli uomini. L’inchiesta del New York Times ha messo in luce anche un altro aspetto: le difese immunitarie degli uomini tendono ad abbassarsi se si consuma molto tabacco o in presenza di un medio tasso di diabete.