FIANO ROMANO: APPROVATO IL 9 MARZO IN CONSIGLIO COMUNALE IL BILANCIO DI PREVISIONE 2017.
GRANDE SODDISFAZIONE PER SINDACO E MAGGIORANZA: SI TRATTA DI UN OTTIMO STRUMENTO OPERATIVO.
FIANO ROMANO E’ TRA L’ALTRO IL PRIMO COMUNE DELL’AREA AD APPROVARE QUESTO INDISPENSABILE ATTO.

In Comune, grande soddisfazione per l’approvazione del Bilancio avvenuta nella giornata del 9 marzo in Consiglio Comunale. Importante lavoro, così come è stato sottolineato da tutti i consiglieri della maggioranza, svolto dal neo Assessore al Bilancio Vittoria Iannuccelli, eletta a Giugno 2016 e dal Dirigente del Settore Amministrativo Finanziario e Tributi Francesco Fraticelli. Un indirizzo politico chiaro, intelligibile: sostenere le fasce dei cittadini più indigenti, mantenere tutti i servizi anche quelli a domanda che impattano su una popolazione più esigua, valorizzare il territorio con nuove infrastrutture pubbliche a beneficio di tutta la Comunità.

Un traguardo arrivato nei tempi previsti e a seguito di vari momenti di confronto avvenuti con continuità da parte di tutti, anche dei consiglieri di minoranza, in sede di Commissione.

La linea politica di gestione amministrativa, sempre dalla parte di chi la crisi la vive sulla propria pelle, si era già concretizzata di recente nell’intervento promosso sempre dall’Assessore Iannuccelli: proporre ai cittadini la rottamazione delle cartelle prevista dal DL 22/10/2016 n°193 convertito in legge 225/2016 con l’abbattimento delle sanzioni sulle somme dovute e non versate per tutte le ingiunzioni fiscali emesse dall’Ente entro il 31.12.2016.

<<Il Comune di Fiano, nel 2012 con la prima giunta Ferilli, è stato uno tra i primi Enti comunali ad interrompere il rapporto con Equitalia aprendo un proprio Ufficio Tributi per la gestione diretta delle imposte e del recupero delle stesse nei casi di insolvenza>> – ha dichiarato l’Assessore al Bilancio Vittoria Iannuccelli – << ciò ha permesso all’Amministrazione di redigere un regolamento ad hoc, lavorando a ritmi serrati, per permettere ai propri cittadini di contrarre tutti i vantaggi sanciti dal provvedimento dello scorso ottobre. È, questa, una linea politica molto chiara e netta, che emerge benissimo dal lavoro svolto sul Bilancio, questa Amministrazione ha fatto una scelta di campo ben precisa: mantenere ed ampliare i servizi, ridurre maggiormente la spesa e rimanere a fianco di chi ha poco o nulla. Sono particolarmente soddisfatta per questi traguardi raggiunti in così poco tempo, il buon rapporto instaurato con il personale mi ha permesso di fare un buon lavoro di gruppo e di far comprendere, con facilità, la volontà del Sindaco e di tutta la giunta comunale di cui faccio parte>>.

Il Bilancio di previsione è il documento di programmazione più importante del Comune, perché con esso, ogni anno, si definiscono entrate, e quindi pressione fiscale sui cittadini e le spese per effettuare i servizi e realizzare le opere pubbliche. Si chiude con un importo in entrata ed in uscita di circa 25 milioni di euro. Di questi quasi 14 milioni sono destinati al funzionamento dei Servizi (scuole, raccolta rifiuti, sicurezza, servizi sociali, manutenzione stradale e altro ancora). È stato costruito sulla scorta di tre buoni risultati con cui si è chiuso il 2016: rispetto degli obiettivi del Patto di Stabilità; Avanzo presunto di almeno 6 milioni di euro; Saldo di cassa positivo a fine anno pari a circa 1,5 milioni di euro.

In questo periodo, dove lo Stato ipotizza aumenti di imposta e di accise, con il Bilancio di previsione il Comune di Fiano Romano invece provvede a lasciare invariate le aliquote fiscali e le tariffe dei servizi e di mantenere una promessa fatta: diminuirle le quote di contribuzione della famiglie per i servizi asilo nido e pre e post scuola.

Per quanto riguarda le uscite: sono stati fatti tagli per circa 200.000,00 euro ed hanno riguardato spese di cancelleria, approvvigionamenti vari anche sui consumi energetici, trovando soluzione meno costose, più virtuose e innovative. Inoltre, ormai da tempo il Comune provvede agli acquisti attraverso la piattaforma del mercato elettronico (MEPA), ciò ha permesso e continua a permettere una riduzione della spesa e di lavorare nella assoluta trasparenza garantendo così alla Comunità una stabilità maggiore.

Tra le voci di entrata più rilevanti si evidenziano il gettito IMU (circa 4 milioni di euro) che sostiene larga parte dei servizi erogati e il gettito relativo alla TARI (circa 2,5 milioni di euro) che copre al 100% i costi di gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani.

Non è superfluo, inoltre, sottolineare che l’indebitamento del Comune, dai dati contenuti nel Bilancio, si attesta ad una percentuale molto bassa pari al 3,5% quando la normativa vigente prevede un massimo del 10%.

<<Anche quest’anno siamo riusciti, con la nuova giunta, ad arrivare all’approvazione del documento in assoluto più importante per un’Amministrazione Comunale, probabilmente importante quanto il Piano di Mandato del Sindaco >> – ha dichiarato ieri durante il suo intervento il Sindaco Ferilli – <<ringrazio l’assessore Iannuccelli e il Dirigente del Servizio Francesco Fraticelli per il lavoro svolto insieme a tutto l’ufficio di competenza e quello portato avanti in commissione confrontandosi anche con chi ovviamente non ne condivideva la strategia e l’indirizzo politico; questo Comune ha lavorato bene negli ultimi anni percorrendo la strada della riduzione della spesa, della lotta all’evasione ed elusione fiscale tenendo ferma l’idea che il cittadino che non paga non è un criminale ma semplicemente una vittima di un sistema economico che non favorisce le piccole realtà e non sostiene il disagio sociale, Fiano Romano andrà sempre controcorrente fin quando questa Amministrazione lavorerà>>.