Il Sindaco Gian Filippo Santi ed il Consigliere incaricato alla Cultura Patrizia Callarà comunicano con grande soddisfazione l’inizio dei lavori di restauro della Cappella Chigi.
L’opera di restauro, eseguito dalla Dott.ssa Stella Mitri, inizia con il contributo del Rotary Club Olgiata, di cui ringrazio il Presidente Prof. Ettore Parlma“. ha dichiarato il Sindaco.


La Cappella Chigi conserva al proprio interno alcune tempere murarie ancora leggibili conservate nella sezione sinistra dell’abside e sulla parte opposta ai lati dell’ingresso. Il tema principale raffigurato è l’Assunzione della Vergine della quale è possibile intravedere, nella parte centrale, un accenno del velo celeste della Vergine Maria.
La scena, nella parte centrale quasi del tutto scomparsa, viene presentata e si inserisce in una finta architettura, con un fastoso portale sovrastato da timpano spezzato e un porticato colonnato sullo sfondo ad opera dell’indoratore Francesco Corallo.


La parte certamente più interessante della Cappella è quella sita nella sezione sinistra, oggetto dell’inizio dei lavori di restauro, dove sono sopravvissute le figure dell’apostolo, che viene identificato in San Bartolomeo, quella di un altro apostolo barbuto accanto, mentre in primo piano poggiato al sarcofago è presente San Giovanni, riconoscibile dai capelli lunghi e la vesta rossa e verde.

L’affresco è stato eseguito da Paolo Albertoni. come si evince da un pagamento dell’archivio Chigi del 18 luglio 1681.