LA STORIA DEL GIORNO/LE INTEGRAZIONI POSSIBILI

Enishke è un piccolo villaggio nel Kurdistan iracheno, dove vivono SETTANTA FAMIGLIE CRISTIANE.

Nell’agosto del 2014, di fronte all’avanzata dei terroristi del cosiddetto Stato Islamico, centinaia di migliaia di persone furono costrette ad abbandonare intere aree dell’Iraq settentrionale.

lLE SETTANTA FAMIGLIE CRISTIANE di Enishke HANNO DECISO DI ACCOGLIERE NEL LORO PICCOLO VILLAGGIO
– 228 famiglie appartenenti alla minoranza religiosa degli Yazidi e provenienti per lo più dalla zona del Sinjar;
– 85 famiglie cristiane, in fuga da Mosul e dai villaggi della piana di Niniwe;
– 16 famiglie musulmane anche loro provenienti da Mosul e dalla piana di Niniwe;
– diverse altre famiglie appartenenti alle minoranze religiose dei turcomanni e Shabat.

DA ALLORA, A ENISHKE SI E’ REALIZZATA L’UTOPIA DELLA CONVIVENZA PACIFICA.
Grazie a un parroco e allo spirito di accoglienza di settanta famiglie cristiane.

LORO, I BAMBINI DI ENISHKE, tra qualche giorno inizieranno un CORSO DI FOTOGRAFIA.