Come successo in molte altre città d’Italia, nello scorso fine settimana la movida è tornata anche nelle piazze e nelle vie di Roma, con numerosi assembramenti.

Non sono mancate neanche le risse e, soprattutto, la scarsa attenzione per l’uso di mascherine e altri strumenti di precauzione. Così il Campidoglio lavora per un’ordinanza anti-alcol.

Risse davanti ai locali di Ponte Milvio, tuffi nella fontana di piazza Trilussa a Trastevere: in molti sembrano non aver capito che la riapertura è condizionata all’uso dei dispositivi anti virsu e al distanziamento sociale.

Per questo motivo, il comune della Capitale sarebbe al lavoro su un’ordinanza anti-alcol, che imporrebbe lo stop alla somministrazione delle bevande alcoliche dalle 23 o dalla mezzanotte.

Quattro sarebbero i quartieri più a rischio, da Trastevere a Ponte Milvio fino al Pigneto, come dichiarato dal Capo della Polizia municipale al Messaggero.