Da tempo gli agenti del commissariato Prati, diretto da Filiberto Mastrapasqua, monitoravano gli spostamenti di un  42enne romano, noto alle forze dell’ordine per precedenti di polizia in materia di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo, per far perdere le sue tracce, dai primi di settembre risiedeva in una stanza di un albergo a Trastevere.

Il blitz dei poliziotti è scattato nella serata di ieri.  Gli agenti, in abiti civili, hanno seguito  l’uomo all’interno della struttura ricettiva e, dopo aver perquisito la sua stanza, hanno trovato occultati in un trolley circa due chilogrammi di hashish.

La droga, confezionata in 18 panetti con l’effige di foglie di marijuana e la scritta “ Amnesia”, è stata posta sotto sequestro.

V.F., al termine dell’operazione, è stato arrestato e tradotto presso il carcere di Regina Coeli.