Anche nei periodi di maggiore incertezza geopolitica, il capoluogo meneghino resta un punto di riferimento per chi è alla ricerca di nuove opportunità di impiego. Un settore con un mercato occupazionale particolarmente vivace è quello dei call center, grazie al boom delle attività di telemarketing, customer service e televendita.

Con l’aumento repentino delle spese per luce e gas previsto per gli ultimi 3 mesi dell’anno, saranno purtroppo in molti a dover fare i conti con il caro vita. Specialmente in una grande città come Milano, dove il costo della vita è già più elevato rispetto alla media nazionale.

Da un lato, quindi, chi vive nel capoluogo lombardo può ritenersi più svantaggiato sotto il punto di vista dei prezzi da pagare per rifornirsi di benzina, elettricità, gas e altri beni di maggior consumo (sui quali, peraltro, pesa in aggiunta la preventivata crescita dell’inflazione). Dall’altro lato, tuttavia, i milanesi hanno il vantaggio non da poco di vivere in una città che primeggia su tutto il Paese in quanto a opportunità di occupazione.

In questo scenario, non mancano comunque le buone notizie. Chi è alla ricerca di un nuovo impiego per iniziare a mettere da parte qualche risparmio in vista dei prossimi rincari, ma anche chi è pronto a rimettersi in gioco per uscire dal precariato può visualizzare le offerte di lavoro call center Milano pubblicate sulla piattaforma callcenter.it e candidarsi ai ruoli più in linea con il proprio profilo professionale.

La piattaforma, gestita dall’agenzia per il lavoro digitale Jobtech, funge da punto di contatto tra le aziende e chi cerca un’occupazione come operatore inbound o come operatore outbound in città e in provincia. La differenza tra i due ruoli è molto semplice. Nei call center inbound è il cliente che chiama per richiedere informazioni o ricevere assistenza (si pensi ai customer service di cui, al giorno d’oggi, nessuna azienda può davvero fare a meno).

Al contrario, nei call canter outbound è l’operatore che contatta il cliente per proporre o promuovere determinate offerte, prodotti e servizi (in questi casi si parla più propriamente di attività di telemarketing finalizzate alla vendita o all’advertising). In entrambi i casi, il processo di selezione dei profili professionali sarà prevalentemente incentrato sulla ricerca di candidati con maggiore o minore esperienza – a seconda del livello richiesto – in grado di interfacciarsi in maniera cordiale, assertiva e paziente con i loro interlocutori.