Adottare i vecchi  banchi scolastici che saranno dismessi per l’arrivo dei nuovi. Non meritano di finire in discarica. Così ha deciso il Comune di Castelnuovo di Porto che ha lanciato l’iniziativa in collaborazione con le autorità scolastiche. I primi 50 sarà possibile sceglierli e ritirarli  il prossimo sabato 31 ottobre. Se l’idea avrà successo si ripeterà nei giorni seguenti fino ad esaurire i circa 200 a da cambiare.

Portiamoci a casa i vecchi banchi

Insomma se si è fortunati sarà possibile portarsi a casa il banco su cui si sono fatte le elementari e medie con l’amico o l’amica del cuore. Questa settimana  saranno consegnati i 400 banchi da un posto acquistati per garantire il distanziamento anti Covid. “Tutti noi abbiamo avuto un sussulto all’idea di buttare i vecchi banchi di scuola a due postiafferma il sindaco Riccardo Travaglini –  non solo sotto l’aspetto dello spreco del bene, magari ancora utilizzabile, ma anche da un punto di vista affettivo e simbolico. Il banco di scuola rappresenta identità, memoria, cultura, cittadinanza e condivisione. Diciamo addio a vere e proprie esperienze di vita, pensiamo al compagno di banco, all’amico che ci suggeriva al nostro fianco. Per questo serve conservarne la memoria”.

Sabato 31 ottobre sono disponibili i primi 50

Sabato 31 ottobre, dalle ore 8.30 alle ore 12.30 presso la Piazza Vittorio Veneto saranno messi a disposizione i primi 50 banchi. Chi è interessato potrà ritirarli  gratuitamente. Tutte le operazioni si svolgeranno nel rispetto del distanziamento sociale. Unica suggerimento: scattare una foto al momento del ritiro e postarla sulla pagina Instagram del Comune di Castelnuovo di Porto. Sarà bello sapere chi sono quelli dei banchi.