I Carabinieri della Stazione di Mentana hanno arrestato un 63enne del posto con le accuse di violenza, minaccia, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni personali.

Poco prima, la moglie dell’uomo aveva contattato il 112 perché, nel corso di una lite scoppiata nella loro abitazione di Fonte Nuova, il marito aveva dato violentemente in escandescenze.

Giunti sul posto, i Carabinieri hanno intercettato il 63enne che, in evidente stato di alterazione riconducibile all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, si è scagliato contro di loro con calci e pugni, proferendo espressioni ingiuriose e minacciose.
La sua condotta è proseguita anche durante le operazioni di fermo e di identificazione.

L’arrestato, su disposizione della Procura di Tivoli, è stato trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.