Oggi non c’è solo il coronavirus ma anche la mimosa dell’8 marzo, il giorno dedicato alle donne. Il tutto del mondo. Sono  loro che hanno la magia dentro, sono loro quelle capaci di sopportare solitudine e fatica. Sono loro quelle che riescono a trovare la via d’uscita improvvisa spiazzante  eppure bellissima che ti genera sorpresa e gioia.

Hanno cura di se e del mondo

Prendete il gruppo “Komen” delle donne che a Capena da un pò di anni si occupa di lotta al tumore, che sostiene le amiche  e le madri in lotta e che organizza manifestazioni per raccogliere fondi da destinare alla ricerca. Sono tante, colorate, belle e allegre quando sfilano per il paese per la loro camminata solidale la prima domenica di ottobre. Tra cura dei figli , quella dei mariti stupiti ma anche solidali, sostegno alle madri, cura di se stesse, trovano il tempo di dare uno sguardo al mondo intorno, come fosse il cortile di casa, e metterci una pezza.  In questi giorni , per esempio, tanto per tenersi in forma curano le strade del paese.

Rammendano le buche con i mosaici

Le ricamano di colore. Hanno avuto questa idea: tappare le buche dei marciapiedi, in alcuni tratti ridotti a superficie lunare, con dei mosaici. E allora le trovi inginocchiate in giro per le vie mentre si applicano a creare disegni compiuti e colorati dentro quelli che erano buchi neri. Rammendano, ricamano decorano. L’idea è stata di Barbara Scarafoni, assessore comunale e animatrice del movimento donne ma a trasformarla in concreta azione di bellezza è stata è stata Nina Kullmann  ceramista di colma di poesia e bravura tecnica che ha ideato i disegni , e che adatta pezzi di ceramica scartata alla forma nera sul marciapiede. Hanno già rammendato alcuni piccoli crateri , oggi dovevano misurarsi sulla grande distanza e cioè trasformare in mosaico la lunga sequela di buche che caratterizza il marciapiede antistante l’ex Banca di Roma. Trasformare un mondo sconnesso in un’opera d’arte. Questo sanno fare le donne. Per rispettare le norme sul contenimento del contagio da coronavirus , il lavoro è stato rimandato. Ma è tutto pronto.