Dalle Marche arriva la conferma: in spiaggia dal 29 maggio. Senza contravvenire alle normative che regolamentano i comportamenti da tenere nelle spiagge italiane, sopraggiungono oggi le prime novità per l’estate 2020: gli accessi, ad esempio, dovranno avvenire in modo ordinato per prevenire gli assembramenti.

Rimane confermata la presenza del personale, addetto alla reception e all’accompagnamento dei clienti, munito di mascherine e schermature facciali. Tra gli accorgimenti, sarà necessario evitare anche il flusso di monete, per evitare trasmissioni e affini, dunque si procederà rigorosamente per via elettronica o mediante pagamento anticipato. Si al controllo delle temperature e alla sanificazione obbligatoria. Il litorale verrà chiuso dalle 23 alle 6. Le regole per vivere le spiagge in sicurezza saranno rigorose, ma l’idea del check-in sembra essere stata accantonata e sotto l’ombrellone si potrà stare entro un numero di quattro persone, solo per fare un esempio.