“Siamo troppo vicini, spostati per favore”, questa semplice frase pronunciata da una ventenne – che per le regole del distanziamento sociale non avrebbe dovuto neanche essere pronunciata – ha scatenato le ire di un ragazzo che dopo le urla è passato ai fatti, schiaffeggiando la malcapitata, che è caduta rovinosamente a terra ed è finita all’ospedale.

E’ successo ieri mattina sulla spiaggia di Ostia dove – come sta purtroppo capitando in molti altri luoghi d’Italia – le regole per tenere a bada il Coronavirus non vengono rispettate dalla maggior parte delle persone, soprattutto giovani.

Subito dopo l’episodio, sono intervenuti bagnini e vigilantes e qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine. Per il ragazzo è scattata la denuncia a piede libero per lesioni.