A CURA DI NAUSICAA BENIGNI E ELISA CAMILLI

I giovani quest’anno ci hanno davvero sorpreso con delle canzoni che superano di gran lunga il livello dei big. Delusione per il quarto posto assegnato a Wrongonyou – meritava di più, senza dubbio – e sconcerto, ma non troppo, per Gaudiano che si aggiudica il primo posto tra i giovani in gara con la sua “Polvere da sparo”. Canzone molto sentita, dedicata al papà venuto a mancare due anni fa, ma forse dal testo un pò troppo “sanremese”.

ANNALISA – Dieci

Annalisa meglio rispetto alla prima serata. Sembra essere un pò più nel pezzo, che continua a darci l’impressione di non rappresentare nulla di nuovo, se non uno dei suoi tanti singoli. Comunque buona esecuzione, intonazione precisa, ma non è da Dieci. [Voto 7]

AIELLO – Ora

Noi per precauzione abbiamo preparato i tappi per le orecchie. Sicuramente Aiello vuole caricare il pezzo di drammaticità e rispetto alla prima serata fa un pò meno ( per fortuna ), ma comunque non ci convince. [Voto 4]

MANESKIN – Zitti e buoni

Damiano stasera è un figo esagerato. Il nostro commento potrebbe chiudersi qui con un voto 10, ma dobbiamo valutare l’esibizione. Finalmente c’è qualcuno che cerca di fare del sano rock in Italia, e lo fa anche bene. I Maneskin sono degli animali da palcoscenico senza dubbio alcuno. [Voto 7]

NOEMI – Glicine 

La canzone ci pare ancora meno efficace della prima sera, stasera non ci convince, sembra non essere in forma e anche un po’ fuori tonalità. Niente da fare. [Voto 5]

ORIETTA BERTI – Quando ti sei innamorato

Di rosa vestita, oggi sembra un confettino. Ammirevole la sua capacità di rimettersi in gioco dopo tanto tempo lontana dal palco dell’Ariston. Orietta riconferma la sua eleganza e la verve coinvolgente del suo brano. [Voto 7]

COLAPESCE DIMARTINO – Musica leggerissima

 Un viaggio in macchina, senza pensieri, con la mano fuori dal finestrino ad accarezzare la prima aria primaverile. Questa l’immagine restituita dalla canzone che sicuramente sentiremo spesso in radio. Comunque, unisono perfetto. [Voto 5]

MAX GAZZÈ – Il farmacista

Il cantante di “Cara Valentina” ( chi se la ricorda?? ) stasera ci propone il suo brano travestito da Dalì. Le sue canzoni sono tutte uguali, ma funzionano sempre. [Voto 6] Perché Gazzè è Gazzè

WILLIE PEYOTE – Mai dire mai (La Locura)

Il testo merita perché rappresenta perfettamente quello che sta andando in scena sul palco dell’Ariston: “Le major ti fanno un contratto se azzecchi il balletto e fai boom su Tik-tok”. Un pò retorico forse…ma ci sta. 

MALIKA AYANE – Ti piaci così

“Con la musica puoi raccontare una storia, ma anche una sensazione”. Malika stasera ci racconta di avere dei problemi con il coprispalle di perline che le causa qualche fastidio. Così tanto da distrarla e da non permetterle una buona performance. Peccato. [Voto 6.5]

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA – Amare

Il brano più interessante di questo Sanremo. La voce di Veronica ogni sera è sempre più ipnotica. Ci piacciono tantissimo. [Voto 9]

MADAME – Voce

Continuiamo a non capire quello che dice. Unica cosa degna di nota, la metamorfosi da Michael Jackson a un look elegante ( non a caso, il vestito è di Dior ), ma le scarpe le ha dimenticate anche stasera! [Voto 4]

ARISA – Potevi fare di più

un’elegantissima Arisa stasera è riuscita davvero a fare di più. Ci piace, è convincente. L’emozione dell’Ariston senza pubblico è stata sconfitta. [Voto 7.5]

COMA_COSE – Fiamme negli occhi

Sicuramente il loro pezzo è davvero orecchiabile e abbiamo già scritto che a livello radiofonico andranno molto bene. Continuano però a non suscitare in noi grandi emozioni. [Voto 5]

FASMA – Parlami

Stasera l’autotune è stato attivato. Nessun intoppo ma sembra davvero molto emozionato. Le sue mani tremano visibilmente. Il brano non ci entusiasma, un po’ ripetitivo. [Voto 4.5]

LO STATO SOCIALE – Combat Pop

Benvenuti al Circo di Sanremo! Stasera sul palco ci sono tutti, ma proprio tutti compresi un monaco tibetano! Il brano è colorato e i ragazzi si scatenano scomposti sul palco. Ma non ottengono l’effetto sperato e a noi continuano a sembrare una canzone dei cartoni animati. Voto 5.

FRANCESCA MICHIELIN & FEDEZ – Chiamami per nome

Stasera a legare i due cantanti c’è un nastro rosa, forse per Fedez. Il pezzo funziona, c’è ritmo e se nelle scorse serate non ci avevano convinto, questa sera grande riscatto per Michielin e Fedez. [Voto 7]

IRAMA – La genesi del tuo colore

Irama è costretto a partecipare al Festival con il video delle prove generali e questo è davvero un peccato, perché avremmo voluto vedere una performance dal vivo. Da un secondo ascolto la canzone sembra partire un po’ sottotono, ma in realtà regala una vera esplosione nel ritornello. Le manca qualcosa di difficile da definire, forse è colpa della registrazione asettica. [Voto 6.5]

EXTRALISCIO feat. DAVIDE TOFFOLO – Bianca Luce Nera 

Con pochi elementi, gli extraliscio sfoggiano un look quanto mai particolare, di quelli che ti restano impressi. Arrangiamento ben fatto, gradevole la musica e coinvolgente il finale. [Voto 8]

 

GHEMON – Momento perfetto

Il pezzo è interessante, accattivante e stasera funziona ancora di più. [Voto 7.5]

FRANCESCO RENGA – Quando trovo te

Anche stasera qualche problema con il microfono. Francesco si esibisce con una voce  asciutta, senza un pizzico di effetto e si sentono tante, anche troppe imperfezioni. Porta a termine l’esibizione così, ma dopo l’ospite viene invitato nuovamente ad esibirsi a causa dell’inconveniente tecnico. Ora va meglio, ma le imprecisioni continuano a esserci e l’impressione è che comunque la voce non è più sostenuta come una volta, sembra faticare. [Voto 5]

GIOEVAN – Arnica
Che dire, l’interpretazione ci ha lasciato leggermente perplesse. Elenca una serie di cosee lo fa con affanno. Ad un certo punto s’è anche piegato, forse in preda a spasmi causati dalla sua stessa esibizione. [Voto 4]
ERMAL META – Un milione di cose da dirti

Non diciamo niente, perché non c’è altro da aggiungere. Brano molto sanremese, interpretazione da manuale. Ermal va come un treno e il podio non glielo toglie nessuno. [Voto 8]

BUGO – E invece sì

Omaggio di Bugo allo stile di Battisti, ma pensiamo che forse sarebbe meglio per lui scrivere le canzoni e lasciare che siano altri ad interpretarle. [Voto 5]

FULMINACCI – Santa Marinella

La canzone strizza l’occhio all’indie di Calcutta e ci porta con sè davanti al mare di Santa Marinella. [Voto 6]. 

GAIA – Cuore amaro 

Vorremmo poter  scrivere una bella recensione, ma la verità è che la canzone non racconta nulla di nuovo. Tutto già visto e già sentito. [Voto 4]

RANDOM – Intorno a me

Il brano non è neanche male, una ballata romantica, ma Random proprio non ha la voce educata, tante imprecisioni, sempre un po’ fuori tonalità. [Voto 5]

 

Classifica generale (Giuria Demposcopica + Orchestra di Sanremo + Sala Stampa)

 

  1. Ermal Meta – Un milione di cose da dirti
  2. Willie Peyote – Mai dire mai (La Locura)
  3. Arisa – Potevi fare di più
  4. Annalisa – Dieci
  5. Maneskin – Zitti e buoni
  6. Irama – La genesi del tuo colore
  7. La Rappresentate di Lista – Amare
  8. Colapesce Dimartino – Musica leggerissima
  9. Malika Ayane – Ti piaci così
  10. Noemi – Glicine