Utilizzava il treno regionale “Roma – Viterbo” quale piazza “mobile” per spacciare dosi di eroina alla fermata ferroviaria di Anguillara Sabazia.

Per questo motivo, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Bracciano hanno arrestato un 23enne gambiano, con precedenti per spaccio di eroina.

Il modus operandi era semplice: all’arrivo del treno in stazione, gli acquirenti dovevano semplicemente salire sull’ultimo vagone dove incontravano il pusher, pronto a cedere velocemente le singole dosi di stupefacente.

In particolare, negli ultimi giorni, i Carabinieri avevano notato assembramenti sospetti di persone, già note per il consumo di droga, che si radunavano sulla banchina della stazione ferroviaria in un orario preciso. Al termine di mirati controlli e compresa la dinamica dello spaccio, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Bracciano sono riusciti a fermare lo spacciatore a bordo del treno, proprio nel momento in cui stava cedendo una dose di eroina ad un acquirente del luogo.

L’arrestato è stato associato al carcere di Civitavecchia. L’acquirente è stato segnalato per uso personale di sostanza stupefacente.