Si terrà a Lanuvio il prossimo fine settimana 27 e 28 luglio, la seconda edizione del Festival della Maza. La focaccia di Maza è stata recentemente presentata anche al Salone del Gusto di Torino.
La famosa focaccia, cibo tradizionale degli antichi Greci, viene preparata con un impasto a base di orzo ma con diverse varianti. Il mito vuole che questo fosse il cibo preferito dal serpente della dea Giunone Sospita ovvero propizia, con cui spesso viene raffigurata nell’iconografia classica.

La dea era venerata nel Lazio e in particolare a Lanuvio, dove le era stato costruito un tempio in stile tuscanico, secondo alcune testimonianze storiche, ogni primavera in questo luogo di culto si teneva una cerimonia propiziatoria per l’agricoltura con l’offerta da parte di alcune vergini della focaccia di Maza al serpente di Giunone.

Il Festival della Focaccia di Maza ideato dall’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Lanuvio e da Benedetta Rizzo, intende promuovere le ricchezze storiche, archeologiche e enogastronomiche del territorio riagganciandosi alla tradizione.
Saranno 2 giorni fitti di eventi: spettacoli, laboratori e degustazioni, il tutto si svolgerà all’interno dell’area del Parco della Rimembranza e Villa Sforza. Saranno presenti al Festival il Parco Archeologico di Paestum e il Museo Nazionale di Napoli. Domenica pomeriggio ANCI presenterà il progetto “Origine Comune” sulla denominazione De.Co. dei prodotti.