di Maria Vittoria Massarin

“Il figlio di Scranton e la figlia di immigrati andranno alla Casa Bianca”

Così la CNN ha annunciato la vittoria ormai matematica di Joe Biden e Kamala Harris alle presidenziali americane. Attualmente a quota 279 grandi elettori conquistati, l’ex vicepresidente dell’era Obama è ufficialmente il 46esimo presidente eletto degli Stati Uniti d’America.

Originario di Scranton, Pennsylvania, conquistando la presidenza Biden ha coronato una vita politica piena di successi, dall’elezione al Senato fino agli otto anni da vice presidente. Al suo fianco a varcare la soglia della Casa Bianca insieme all’inseparabile moglie Jill, anche Kamala Harris, prima donna di colore a ricoprire la carica di vicepresidente nella storia degli Stati Uniti. 

Il passaggio di testimone (ancora non effettivamente avvenuto), sarà un cambiamento radicale dalla precedente amministrazione e Trump ha promesso azioni legali per verificare i voti in tutti gli stati dove è concesso farlo. Festeggiare è quindi dovuto, ma fino all’insediamento del duo democratico non si potrà veramente parlare di vittoria, finchè il Presidente uscente non riconoscerà i neo-eletti, la democrazia non potrà festeggiare.