Nel pomeriggio del 5 ottobre scorso, i poliziotti del commissariato di Esquilino  hanno  proceduto  all’esecuzione del provvedimento emesso dal Questore di Roma, di cessazione immediata dell’attività ricettiva extra-alberghiera del tipo “affittacamere” ubicata in Via Emanuele Filiberto, nel quartiere Esquilino.

Il provvedimento è scaturito a seguito di accertamenti svolti dagli agenti dello stesso commissariato che hanno permesso di riscontrare la presenza della struttura ricettiva abusiva composta di 4 camere con 12  posti  letto. All’interno gli investigatori hanno accertato la presenza di 6 ospiti  stranieri.

Il gestore, di origine bengalese, sprovvisto delle opportune autorizzazioni,  ovvero  sia  di  quella rilasciata dal Comune di Roma, sia dell’abilitazione al portale “Alloggiati Web” della Questura di Roma, è stato deferito  all’Autorità  giudiziaria  quale  responsabile  della  violazione di cui all’ art.17 in relazione all’art. 109 TULPS, per la mancata  comunicazione  degli alloggiati  allaQuestura.

Di qui l’applicazione del provvedimento del Questore di Roma, che ha imposto, per motivi di ordine e sicurezza pubblica, la cessazione immediata dell’attività abusiva.