Il presidente francese Emmanuel Macron parla alla nazione e annuncia un nuovo lockdown nazionale da domani fino al 1° dicembre contro l’epidemia che solo oggi in Francia ha fatto registrare 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. “Siamo sommersi” è il grido di allarme del presidente francese che spiega “serve un “colpo di freno brutale”. Dalla chiusura si salvano le scuole che come ha detto il capo dell’Eliseo “resteranno aperte, la didattica a distanza solo alle superiori” così come “uffici pubblici, aziende agricole, alcune fabbriche perchél’economia non può affondare”.